23 febbraio 2014

Dove comprare gli ingredienti e quali scegliere


Farina di polpa di carruba: si trova nei negozi di alimentazione bio o nelle erboristerie. Viene chiamata anche "polvere di carruba" e si distingue perché è di colore marrone, simile al cacao. Attenzione a non acquistare la farina di semi di carruba che è bianca ed è un addensante.

Olio di riso: consiglio di comprarlo al supermercato. In genere io compro quello di una famosa marca, addizionato di vitamina E che aumenta i benefici dell'olio stesso e quindi della crema al cioccolato.
In ogni caso accertarsi di acquistare un olio di riso di buona qualità che non presenti odore di rancido - che rovinerebbe la crema.
Esistono in commercio anche oli di riso di altissima qualità, biologici, spremuti a freddo e venduti in piccole bottiglie come integratori alimentari/salutistici. Dato che per la crema ce ne serve appunto una quantità minima "da integratore" , nulla vi vieta di usare quello ed aumentare così i benefici per la salute.

Zenzero in polvere: si trova nei negozi bio e nei supermercati. Per esperienza personale le marche bio sono in genere migliori, ma anche quelle del supermercato sono accettabili.

Cacao: ci sono differenze di gusto anche importanti tra le varie marche. Sperimentare e trovare quella preferita. Se poi trovate pure negozi specializzati in cioccolato/cacao allora potrete scegliere anche tra le diverse varietà di cacao... e speditene un pò anche a me!

Miele d'acacia: preferire miele italiano biologico dalla consistenza molto fluida, colore chiaro e lavorato a basse temperature. Altri tipi di miele hanno gusti particolari piuttosto forti che cambierebbero il gusto alla crema, ma se volete potete fare esperimenti anche con questi. Il criterio importante anche per il miele è la qualità: la maggioranza dei mieli oggi in commercio non sono di alta qualità e, considerando che il miele è composto principalmente di glucosio e fruttosio (soprattutto glucosio in quelli di bassa qualità), se non troviamo un buon miele ricco di sostanze originarie integre che ne arricchiscano il valore nutritivo... tanto vale usare lo zucchero bianco che si risparmia pure!

Succo/sciroppo d'agave: si trova principalmente nei negozi bio, ma ultimamente anche nei supermercati più forniti. Ha una consistenza simile al malto e al miele molto fluido. È un prodotto molto interessante per il basso indice glicemico. Deve essere puro succo d'agave, estratto a basse temperature - caratteristica non così facile da trovare. Migliore è il prodotto, minore sarà l'indice glicemico. Purtroppo, infatti, con la diffusione dell'uso dell'agave come dolcificante naturale si è assistito anche alla diffusione di succhi/sciroppi d'agave prodotti con metodi che alterando gli zuccheri contenuti fanno variare verso l'alto l'indice glicemico.

Crema di nocciole 100% (in sostituzione dell'olio di riso) : si trova nei negozi bio. Si tratta di nocciole al 100% senza aggiunta di altri ingredienti. La consistenza è quella di un burro/olio cremoso e può presentarsi più chiara o più scura a seconda che sia stata usata la nocciola spellata oppure con la pellicina. Se decidete di acquistarla puntate alla qualità più alta perchè il rischio è quello di trovare prodotti già irranciditi (sono alimenti molto delicati che risentono degli sbalzi di temperatura e deperiscono velocemente - perdendo anche tutte le proprietà benefiche). Le nocciole italiane sono quelle da preferire. Il prezzo della crema non è basso, quindi valutate se ne vale la pena.
È possibile preparare in casa il burro di nocciole a partire dalle nocciole, in tal caso dovete dedicarci un pò di tempo.

Farina di mandorle o nocciole (per la seconda versione della ricetta): si trova sia nei normali supermercati che nei negozi bio. Privilegiate sempre il prodotto italiano se lo trovate, è quello migliore a livello qualitativo. Chi ama fare da sè la farina può acquistare le mandorle o le nocciole (queste ultime tostate o tostarle in casa).

Nessun commento: